IN EVIDENZA: Libeskind ridisegna il grattacielo storto - Corriere della Sera 25/09/2009


 
Allora era davvero “storto e sbilenco”. Dopo un anno e mezzo dal colorito commento del premier Silvio Berlusconi , che stigmatizzò il progetto dei grattacieli per Citylife a Milano (tra cui quello di Libeskind, al centro della foto) dando inizio ad una polemica che infiammò gli animi di cittadini e addetti ai lavori, l’architetto ci ripensa. Non è la prima volta, è accaduto anche ad altri. Ma a questo punto sembra inutile ogni commento postumo: l’innovazione a tutti costi, a quanto pare, è costretta a tradire se stessa, a correggere gli eccessi. E così, per motivi tecnici, il grattacielo si raddrizza. A onor del vero, e lontano dal fuoco incrociato delle polemiche e da ogni possibile, e scorretto, riscorso all’ideologia, nel confronto tra futuro e passato, tra innovazione e tradizione, vince il presente. Vince la ragionevolezza.
 
in collaborazione con l’Agenzia per la Città


Macchinette rassegna TV