L’uomo ridotto a cavia nei palazzi senz’anima - Il Giornale 15/01/2010


"Grattacieli inutili e sempre più alti, edifici slegati dal territorio, urbanistica in funzione del lavoro: per gli architetti siamo merce".
 
Riportiamo con soddisfazione le parole di Stefano Zecchi sui grattacieli. Convinti che prima o poi anche i muri di gomma cadranno e i giudizi negativi (quando supportati da argomentazioni valide) sul progresso a tutti i costi sponsorizzato dalla politica, come nel caso dei grattacieli, non potrammo più essere ignorati.
 
(nella foto: Léon Krier, Borgo di Città Nuova ad Alessandria, 1995-2000)


Macchinette rassegna TV