Notizia del 15/03/2011


RAZIONALISMO

VERBANIA - Approvato progetto per monumento da 5 mila euro sulla facciata nord-ovest

C’è di che scatenare nuove polemiche in città su fascismo e antifascismo nella delibera 28 del 7 marzo scorso votata dalla giunta Zacchera. La giunta ha deciso di stanziare 5 mila euro per realizzare il progetto definitivo di monolite (monumento) da collocare sulla facciata nord-ovest di Palazzo Flaim, attualmente oggetto di un intervento di restauro.
 
Perché? Perché si legge nella delibera, riguardante la ex Casa del Fascio progettata da Luigi Vietti ed esempio di architettura razionalista, "si è a conoscenza che il progetto originario prevedeva la costruzione sulla facciata principale di Palazzo Flaim, caratterizzata da un podio a gradoni sospeso, di un grande fascio littorio in cemento armato che partendo da terra si innalzava oltre la quota più alta del Palazzo che non fu però costruito mentre al suo posto venne posto un monumento di più modeste dimensioni per l’esposizione degli stendardi in occasioni di raduno. Nell’ottica di un recupero il più possibile filologico dell’edificio, l’Amministrazione comunale ha quindi intenzione di realizzare sulla facciata nord – ovest di Palazzo Flaim il monumento sopraccitato di dimensioni 1,25x1,25x3,11 metri".
 
Questa la descrizione tecnica del monolite:
 
- Base, ancorata al basamento esistente mediante 8 barre ı 14, costituita da un massetto in cls di 15 cm con interposta rete elettrosaldata ı 8 maglia cm 20*20; è previsto tra il basamento esistente e il massetto, a circa 15 cm dal bordo esterno, l’inserimento di un giunto in bentonite sodica ed esternamente al massetto la posa di una guaina impermeabilizzante; – La struttura del monumento viene realizzata in blocchetti di cemento forati aventi dimensioni 50*25*20 cm; i quattro fori agli angoli sono riempiti per tutta la loro altezza di cls e armati con quattro barre ı 10; – A circa 1,55 m dal basamento la struttura di cui al punto precedente viene interrotta da una correa in c.a. di cm 20; – La copertura viene realizzata posando delle tavelle in laterizio forate cm 6*25*120 e gettando un massetto in cls di cm 10 con interposta rete elettrosaldata ı 8 maglia cm 20*20; il tutto viene finito con la posa di una scossaline continua avente sviluppo 1,90*1,90 m circa e sezione di cui alla tavola 2, in lamiera preverniciata di colore grigio; – Alla base è previsto uno zoccolino in lamiera preverniciata colore grigio alto cm 15.
 
da verbanianews.it


Macchinette rassegna TV