I limiti a banchi e bancarelle , la bellezza in svendita Corriere della Sera 24/10/2007


In una intervista uscita su “Le Monde”, lo scrittore svizzero Alain de Botton ha commentato il suo ultimo libro, tradotto da Guanda con il titolo “Architettura e felicità”, ricordando un reportage fra i rivoltosi delle banlieue francese.

"Il Bello come principio ispiratore in architettura e in urbanistica rischia di tramontare. A ben vedere, siamo al crepuscolo. Ed è per questo che sorgono periferie all’insegna del brutto nelle quali il disagio e l’incuria imperano. Ma qualcosa si sta muovendo. Ce lo conferma il commento di Valerio Magrelli sul Corriere della Sera".
Fondazione CE.S.A.R. Onlus



Macchinette rassegna TV