( ! ) Notice: Undefined variable: page_body in /var/i2m/siti/cesar/head.php on line 21
Call Stack
#TimeMemoryFunctionLocation
10.0003263920{main}( )../show_eventi.php:0
20.0056282520include( '/var/i2m/siti/cesar/head.php' )../show_eventi.php:23
>

AgorÓ a cielo scoperto - Poetica rurale nelle città di fondazione in Spagna: 1944-1969


lejeune Colloquio con Jean François Lejeune
Giovedì 31 Maggio ore 18:00
Eur, Palazzo degli Uffici, Via Ciro il Grande, 16 - Roma

Sono almeno 300 le città ricostruite o realizzate ex-novo in Spagna dopo la guerra civile ad opera della Direcciòn General de Las Regiones Devastadas e dall’Instituto Nacional de Colonizacion tra il 1944 e il 1969.
Un immenso patrimonio architettonico ed urbanistico che merita oggi di essere riscoperto e valorizzato.
Un patrimonio reca con sé la presunta aggravante di sommare una predilezione per l’uso di un linguaggio tradizionale e vernacolare all’iniziativa del regime franchista, che, al contrario delle città di Fondazione degli anni ’30 in Italia che hanno visto comunque un riconoscimento internazionale in virtù dell’adesione alle tendenze moderniste, ne ha determinato un vero e proprio oblio culturale.
Proprio le città dell’Agro Pontino (in particolare Sabaudia) sono i principali modelli di riferimento per questi borghi legati anch’essi, come nel caso dell’Italia, alla bonifica del territorio.
In trent’anni architetti e ingegneri idraulici lavorarono fianco a fianco per costruire, oltre alle città, canali di irrigazione, linee elettriche, campanili e torri, secondo una poetica rurale che ancora li contraddistingue nel sapiente uso della natura e delle tradizioni locali.
Alejandro de la Sota e José Fernández del Amo sono i maggiori protagonisti di quest’avventura spagnola che testimonia quanto distanti furono tra loro Spagna ed Italia nella scelta di un linguaggio architettonico.
Il Colloquio con Jean François Lejeune, docente presso l’Università di Miami, School of Architecture, sarà l’occasione per mostrare l’argomento attraverso la documentazione d’archivio e le fotografie dello stato attuale di alcuni dei più importanti centri di fondazione tra i quali: Esquivel, Vegaviana, Enterrìos, San Isìdro de Albatera, La Vereda.
Durante il Colloquio verrà presentato il primo dei "Quaderni" della Fondazione CE.S.A.R. Onlus.
L’evento è organizzato dalla Fondazione CE.S.A.R. Onlus in collaborazione con EUR S.p.A. e con il supporto della Regione Lazio.

A causa del protrarsi dei problemi di salute, non gravi, occorsi al prof. Jean François Lejeune siamo costretti a rimandare la data del colloquio a data da destinarsi.



Macchinette rassegna TV